Giovedì 27 Agosto 2009

Afghanistan, Abdullah: "Niente alleanza con Karzai"

Roma, 27 ago. (Apcom) - Per Abdullah Abdullah, rivale del presidente uscente Hamid Karzai nelle presidenziali afgane, le elezioni del 20 agosto sono state una "frode" ed esclude in modo categorico la possibilità di un'alleanza di governo con Karzai. Al momento, con il 17 per cento delle schede scrutinate, Karzai è in vantaggio con il 45% dei voti contro il 35% di Abdullah. "Sono solo dati preliminari", afferma Abdullah in una intervisa al quotidiano La Stampa. "Abbiamo sottoposto alla Commissione per i reclami le nostre richieste di verifica sui brogli in alcune regioni. Non è riflesso in questi dati, aspetto i risultati dopo le verifiche. Nelle province di Kandahar, Helmand Khost, Ghazni i voti dovrebbero essere ricontati perché c'è stata una frode massiccia. Sappiamo che in queste aree l'affluenza è stata inferiore al 10%. Ma dai dati preliminari risulta il 45%. Inaccettabile". Per quanto riguarda la possibilità di un'alleanza di governo con Karzai, Abdullah, di etnia tagika, afferma: "No. No. NO. Non c'è posto per me in una sorta di sistema mafioso. Basta l'esempio di queste elezioni, rubate ancor prima che gli afgani andassero a votare".

Plg

© riproduzione riservata