Venerdì 28 Agosto 2009

Libia/ Sarkozy e Medvedev danno forfait, Berlusconi va solo il 30

Roma, 28 ago. (Apcom) - Sarkozy, Medvedev e Putin non andranno a Tripoli per le celebrazioni del 40esimo anniversario dalla 'rivoluzione verde' che ha portato al potere Muammar Gheddafi. L'Eliseo e il Cremlino hanno smentito le indiscrezioni secondo cui il presidente francese, il presidente e il premier russi avrebbero partecipato alla cerimonia che si terrà martedì a Tripoli. In Libia intanto fervono i preparativi: domenica 30 agosto, con la celebrazione del primo anniversario della firma del Trattato di amicizia e cooperazione tra Italia e Libia, si apriranno ben sei giorni di festeggiamenti. Il 31 agosto sarà dedicato al prossimo summit dell'Unione Africana di cui è presidente di turno lo stesso Gheddafi, con molti capi di Stato africani e rappresentanti della Lega Araba. Il primo settembre sarà ricordato l'anniversario della rivoluzione (con la controversa esibizione delle Frecce Tricolori), in cui Gheddafi dovrebbe tenere un discorso nella piazza Verde, davanti al castello di Tripoli. Un susseguirsi di parate, conferenze, appuntamenti mentre l'Occidente si interroga sul vero volto della nuova Libia e non si fermano le polemiche per l'accoglienza da eroe riservata da Tripoli ad Ali Mohamed al Megrahi, il terrorista libico condannato all'ergastolo per la strage di Lockerbie e poi scarcerato da un tribunale scozzese per "ragioni umanitarie". In mattinata una fonte dell'organizzazione aveva riferito all'agenzia France Presse che alle fastose cerimonie del primo settembre avrebbero partecipato Sarkozy, Medvedev, Putin e i reali di Spagna, oltre a una cinquantina di capi di Stato e di governo africani. Poco dopo è però giunta sempre all'Afp una smentita da parte di una fonte dell'Eliseo: Nicolas Sarkozy "non si recherà" a Tripoli, ha detto precisando che il presidente francese sarà comunque rappresentato "a un livello che non è ancora stato deciso" (dovrebbe comunque presenziare l'ambasciatore francese Francois Gouyette). Anche Mosca ha subito negato sulla partecipazione di Medvedev e Putin. Una fonte dell'amministrazione presidenziale russa ha detto che Medvedev ha ricevuto un invito per la cerimonia, ma non ci andrà. Anche Putin non parteciperà e sarà invece a Danzica, su invito della parte polacca. Ai festeggiamenti del quarantesimo anniversario di 'Al Fatah', la rivoluzione di Gheddafi, non prenderà parte nemmeno Berlusconi. Fonti di palazzo Chigi hanno infatti precisato che il premier sarà a Tripoli soltanto il 30 agosto per le celebrazioni del Trattato di amicizia italo-libico, ma non parteciperà a quelle per l'anniversario della rivoluzione verde. Il giorno dopo il premier sarà a Danzica per il 70esimo anniversario dello scoppio della seconda guerra mondiale. A celebrare la rivoluzione di Gheddafi, in Libia ci saranno invece la coppia reale di Spagna e una quarantina di capi di Stato di paesi africani. E ci sarà Hugo Chavez, come ha annunciato lo stesso presidente venezuelano in settimana. "Sono stato invitato il primo settembre al vertice africano in Libia, a Tripoli - ha detto - Tutti i presidenti parteciperanno a una riunione straordinaria per commemorare il quarantesimo anniversario della rivoluzione libica".

Spr

© riproduzione riservata