Venerdì 28 Agosto 2009

Agosto mese peggiore dal 2001 per i caduti Usa in Afghanistan

New York, 28 ago. (Apcom) - La guerra in Afghanistan continua a battere mensilmente i tragici record dei morti in battaglia per gli Stati Uniti. Con l'attentato di oggi, che ha ucciso un altro soldato statunitense, agosto diventa il mese peggiore per gli americani a Kabul dall'inizio della guerra nel 2001. La bomba esplosa nell'est del Paese porta infatti a 45 i morti registrati dall'inizio di agosto, uno in più del mese precedente che aveva già toccato il numero più alto di caduti dall'avvio delle operazioni. Il mese in corso è stato il peggiore anche per i soldati della Nato che con gli attentati degli ultimi giorni hanno visto salire a 295 i morti tra le forze alleate dall'inizio dell'anno, facendo del 2009 l'anno più nero degli otto passati in battaglia. Secondo gli esperti l'incremento nel conto dei caduti è dovuto in particolare ai maggiori rinforzi inviati dalla Casa Bianca negli ultimi mesi che hanno fatto salire a 57.000 il numero di soldati americani in Afghanistan.

Bat-Emc

© riproduzione riservata