Venerdì 28 Agosto 2009

Berlusconi/ Ghedini: Azioni civilistiche contro giornali esteri

Roma, 28 ago. (Apcom) - "Nessuna querela" o "azioni legali a pioggia" nei confronti di giornali stranieri che abbiano scritto critiche su Silvio Berlusconi, ma "abbiamo dato mandato a studi legali nei paesi dove vengono editi alcuni giornali di verificare se c'è la possibilità di compiere azioni civilistiche nei confronti di chi è andato al di là del normale di cronaca o di critica". Niccolò Ghedini, deputato del Pdl e avvocato di Silvio Berlusconi, spiega così la manovra legale a tutela del suo cliente e sottolinea che "non vi saranno querele a pioggia" nei confronti delle testate estere, dopo la querela nei confronti di Repubblica sporta oggi. "Emblematico è il caso di Nouvel Observatour", testata che diede conto di una intercettazione "inesistente" tra il ministro Gelmini e il ministro Carfagna "nella quale le due si sarebbero scambiate suggerimenti sessuali". "Quell'intercettazione - sostiene l'avvocato - non esisteva e quello non è un caso di critica politica, ma di contumelia". Ghedini conferma quindi il mandato a uno studio francese per procedere "in sede civile" contro il giornale.

Gic

© riproduzione riservata