Lunedì 31 Agosto 2009

Usa/California in fiamme, roghi peggiorano, 15mila case a rischio

New York, 31 ago. (Apcom) - Nonostante l'incessante lavoro dei vigili del fuoco gli incendi californiani hanno continuato a crescere per tutta la notte, raddoppiando di dimensioni e minacciando 15.000 abitazioni, metà delle quali sono state evacuate già nella serata di ieri. In meno di 24 ore le fiamme hanno divorato oltre 250 chilometri di boschi distruggendone complessivamente quasi 350 chilometri quadrati. Attualmente i mezzi di soccorso sono riusciti a contenere appena il 5% dei roghi. La polizia ha chiuso decine di strade locali tra Pasadena e la Antelope Valley mentre tutti gli studenti della zona resteranno a casa in attesa che il fumo si diradi. L'indice di qualità dell'aria infatti ha superato di tre volte la soglia considerata a rischio. Ancora a rischio la torre delle trasmissioni in cima al monte Wilson, dove sono appostati speciali mezzi dei pompieri per tantare di arginare le fiamme. Se l'impianto fosse danneggiato potrebbe crollare l'intera rete di comunicazioni cellulari nella zona. Nelle ultime ore gli incendi hanno minacciato anche i laboratori delle università locali, comprese la Ucla e Berkeley, dove sono in pericolo i famosi telescopi scientifici, costati oltre 20 milioni di dollari.

Bat-Emc

© riproduzione riservata