Lunedì 31 Agosto 2009

Influenza/ Ministero:forse necessario rivedere tempi vaccinazione

Roma, 31 ago. (Apcom) - Il periodo destinato in Italia alla campagna di vaccinazione antinfluenzale è, per situazione climatica italiana e per l`andamento temporale mostrato dalle epidemie influenzali in Italia, quello autunnale, a partire dall'inizio di ottobre fino a fine dicembre. In considerazione dell`eventuale rapido evolversi della situazione epidemiologica del virus A/H1N1 della nuova influenza, "potrà essere necessario riorganizzare la tempistica della campagna di vaccinazione stagionale, in accordo con le Regioni". Lo si legge nella circolare annuale sulla 'Prevenzione e controllo dell'influenza: raccomandazioni per la stagione 2009-2010' emanata oggi dal ministero del Lavoro, Salute e Politiche sociali. Nei giorni scorsi da più parti è giunta la richiesta di anticipare almeno ai primi di ottobre la campagna di vaccinazione per la stagionale. "Va tuttavia tenuto presente che, soprattutto nelle persone anziane che presentano risposte immunitarie meno valide, un anticipo della somministrazione del vaccino antinfluenzale stagionale potrebbe avere come conseguenza un declino del titolo anticorpale proprio in corrispondenza del picco epidemico stagionale", rileva il Ministero. Comunque, poiché la maggior parte della popolazione è stata, con tutta probabilità, infettata dai virus influenzali A/H3N2, A/H1N1 e B nel corso degli ultimi anni, una sola dose di vaccino antinfluenzale - si legge nella circolare - è sufficiente per i soggetti di tutte le età, con esclusione dell`età infantile. Per i bambini al di sotto dei 9 anni di età, mai vaccinati in precedenza, si raccomandano due dosi di vaccino antinfluenzale stagionale, da somministrare a distanza di almeno quattro settimane (come esplicitato in tabella). Il vaccino antinfluenzale va somministrato per via intramuscolare ed è raccomandata l`inoculazione nel muscolo deltoide per tutti i soggetti di età superiore a 9 anni; nei bambini e nei lattanti la sede raccomandata è la faccia antero-laterale della coscia. Red/Apa

MAZ

© riproduzione riservata