Lunedì 31 Agosto 2009

Iraq/ Sondaggio: 78% iracheni "ottimisti" su futuro paese

Roma, 31 ago. (Apcom) - Secondo un sondaggio pubblicato ieri dal Centro Nazionale Media iracheno, il 78% degli iracheni sono "ottimisti" sul futuro del loro Paese. Lo riferisce oggi il sito web panarabo Elaph. L'indagine compiuta su un campione di 5 mila intervistati "in tutte le province irachene esclusa la ragione autonoma del Kurdistan", è stata effettuata durante il mese di agosto. Alla domanda se "partecipi alle elezioni parlamentari" del prossimo gennaio, il 67% del campione ha risposto Si, contro un 21% di no e 10% di indecisi. Lo stesso sondaggio, rivela che il 70% degli iracheni "concordano con la richiesta di annullare il sistema di lottizzazione nella distribuzione delle cariche governative e istituzionali". Alta anche la percentuale dei favorevoli ad un sistema di governo "forte e centralizzato" (61%), con particolare preferenza per un "sistema presidenziale (71%). In una conferenza stampa tenuta ieri a Baghdad, Ali Hadi Mohammed, coordinatore del Centro Media ha sottolineato "l'omogenietà" delle risposte su tutto il territori nazionale. Omogenia, sembra anche la composizione del campione che ha compreso: il 66% di "abitanti di città" e il 34% dalle "aree rurali" di cui il 53% "maschi" e il "47% "femmine".

Fth

© riproduzione riservata