Mercoledì 02 Settembre 2009

Regionali/ Maroni: Nord va a noi, chiediamo tre regioni

Roma, 2 set. (Apcom) - "Abbiamo intenzione di chiedere tutte e tre le regioni del Nord, perchè abbiamo i numeri e le persone giuste per governare sia la Lombardia, sia il Veneto, sia il Piemonte". Lo dice il ministro dell'Interno Roberto Maroni in una intervista a Libero, nella quale afferma di "chiedere tre regioni sapendo di poterne chiedere quattro, cinque o sei, visto il peso che abbiamo". "sarebbe inevitabile" secondo Maroni una incrinatura negli equilibri di governo nel caso in cui il Pdl rifiutasse i candidati del Carroccio, ma "il rapporto tra Bossi e Berlusconi è tale - rassicura il ministro dell'Interno - che sono pronto a scommettere che alla fine troveranno un accordo soddisfacente per tutti". Maroni spiega poi che la Lega "vuole affermare il modello bavarese di alleanza col Pdl, che vede una forza politica nazionale e una regionale che governano insieme". "La nostra ambizione - sottolinea il responsabile del Viminale - è proprio questa, che la Lega al Nord rappresenti tutta la coalizione". Per ciò che riguarda i candidati a governatore, poi, "abbiamo solo l'imbarazzo della scelta in tutte e tre le regioni". Roberto Castelli, ad esempio, "è un uomo preparatissimo", ma "fa quello che Bossi gli dice di fare. Questa - rimarca Maroni - è la regola dentro la Lega. Vale anche per me. Se mi dicesse: 'Tu domani fai il sindaco', io obbedirei al capo". "Tranne Bossi, siamo tutti intercambiabili. E abbiamo tantissime donne e uomini - insiste il ministro del Carroccio - che hanno dimostrato di saper governare. I leghisti sono i piu' bravi, c'e' poco da fare". Quanto al rientro in coalizione dell'Udc: "non vedo la necessità", dice Maroni.

Gic

© riproduzione riservata