Martedì 08 Settembre 2009

Afghanistan, Talebani rivendicano paternità attentato Kabul

Kabul, 8 set. (Ap-Apcom) - Un gruppo talebano ha rivendicato la paternità dell'attentato di questa mattina davanti all'ingresso dell'aeroporto militare di Kabul. Un'autobomba è esplosa all'alba davanti alla principale porta di accesso all'aeroporto, riferisce la polizia afgana, mandando in frantumi i vetri degli edifici nel raggio di due chilometri. Un portavoce dei talebani, Zabiullah Mujahid, ha spiegato che l'attentato era diretto contro un convoglio internazionale e che tre Landcruiser sono state distrutte. Secondo fonti del ministero dell'Interno il primo bilancio dell'attentato e' di almeno due civili uccisi e sei persone ferite, tra cui quattro soldati stranieri. Nell'esplosione, che ha avuto luogo alle 8.30 locali, le sei del mattino in Italia, sono rimasti feriti anche tre soldati americani e uno belga. "Si è trattato di un attacco suicida davanti all'ingresso principale della base militare all'aeroporto", ha dichiarato il colonnello Koziel Bart, della missione Isaf. "Tutte le porte di ingresso sono state chiuse e i voli sospesi", ha aggiunto. Coa Fcs

MAZ

© riproduzione riservata