Mercoledì 09 Settembre 2009

Puglia/ Lecce, 38 arresti contro esponenti Sacra corona unita

Roma, 9 set. (Apcom) - Una vasta operazione contro la Sacra corona unita è in corso dalle prime ore dell'alba. Sono 38 i capi clan e gli affiliati arrestati da polizia e Ros dei carabinieri, prevalentemente nella provincia di Lecce, ma anche in altre località italiane. Per loro è scattata un'ordinanza di custodia cautelare in cacere. Le accuse di omicidio e tentato omicidio, aggravati dal metodo mafioso. Le indagini della squadra mobile di Lecce e del Ros, avviate nel 2002 ed incentrate sui clan dominanti della frangia leccese della Sacra corona unita attivi nel Salento, hanno consentito di ricostruire gli autori e i mandanti di oltre 18 omicidi e 10 tentati omicidi commessi nell'ambito della guerra di mafia che, tra il 1987 al 2002, insanguinò la zona. In una prima fase a contrapporsi furono gli storici clan De Tommasi e Tornese; poi, all'interno dello stesso clan De Tommasi, nacque una spaccatura, e ne seguì uno scontro tra il gruppo Toma-Cerfeda e quello Pellegrino-Presta-Vincenti. I particolari dell'operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che sarà tenuta dal procuratore della repubblica di Lecce, alle 9 presso gli uffici della procura di Lecce.

Dpn

© riproduzione riservata