Mercoledì 09 Settembre 2009

Napolitano: Omofobia-xenofobia nascono da ignoranza Costituzione

Roma, 9 set. (Apcom) - Omofobia, xenofobia e violenza nei confronti delle donne scaturiscono spesso dall'ignoranza e "da un allontanamento spesso inconsapevole dalla Costituzione". Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, richiama alla "non discriminazione" e, dalla Conferenza internazionale sulla violenza contro le donne in corso alla Farnesina, legge i "fatti raccapriccianti" di aggressione contro le donne e contro la comunità omosessuale come la conseguenza di una distanza, nelle parole e nei fatti, dalla Carta fondamentale della Repubblica. "La lotta contro ogni sopruso ai danni delle donne, contro la xenofobia, contro l'omofobia - osserva il presidente - fa tutt'uno con la causa indivisibile del rifiuto dell'intolleranza e della violenza, in larga misura oggi alimentate dall'ignoranza, dalla perdita di valori ideali e morali, da un allontanamento spesso inconsapevole dai principi su cui la nostra Costituzione ha fondato la convivenza nazionale democratica". Secondo Napolitano, si deve dunque tornare all'articolo 2 della Costituzione, "ai valori della non discriminazione e dell'uguaglianza di tutti i cittadini senza distinzione di sesso".

Vep

© riproduzione riservata