Lunedì 14 Settembre 2009

Gelmini: Lascino la scuola gli insegnanti che fanno politica

Roma, 14 set. (Apcom) - "Criticare è legittimo ma comportarsi così significa far politica a scuola e questo non è corretto. Se un insegnante vuol far politica deve uscire dalla scuola e farsi eleggere". Il giorno della riapertura delle scuole e del ritorno in classe di 8 milioni di studenti, il ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini, in una intervista al Corriere della Sera, sfida gli insegnanti e i dirigenti che non applicano la riforma e attacca i sindacati sui precari: "Sono state vendute illusioni, ma credo che nei prossimi cinque anni la gran parte verrà assorbita". Quanto agli stranieri in classe "dall'anno prossimo ci sarà un limite del 30%". E questo per evitare di creare "delle classi ghetto". Il ministro parla poi della riforma dell'università, sottolineando che "tra ottobre e novembre partirà l'esame in Parlamento, spero che il prossimo anno sia operativa".

Red/Kat

© riproduzione riservata