Lunedì 14 Settembre 2009

Scuola, sui banchi 427mila milanesi, presidio precari al Parini

Milano, 14 set. (Apcom) - Sono 427mila gli studenti milanesi tornati stamani sui banchi tra le polemiche per i tagli ai docenti precari. L'anno scolastico 2009-2010 è iniziato con circa seicento supplenti, secondo i sindacati, ancora da nominare e con una ventina di insegnanti senza lavoro del Coordinamento precari scuola che si sono trovati di fronte al liceo classico Parini, in via Goito, con megafono e volantini. "C'è molta solidarietà - sottolinea Giuseppe Palatrasio, uno dei manifestanti - e questa è solo la prima di una serie di iniziative per sensibilizzare colleghi, studenti e genitori" in programma sia oggi, sia nei prossimi giorni a Milano. Alle 14.30, davanti alla libreria Mondadori di piazza del Duomo, i genitori di Retescuole distribuiranno infatti volantini contro la riforma voluta dal ministro dell'Istruzione, Maria Stella Gelmini, e presenteranno una querela contro il giornalista Emilio Fede per le sue "offese" ai manifestanti. Alle 16, di fronte all'Ufficio scolastico provinciale di via Ripamonti, dove da giorni è attivo un presidio permanente dei docenti precari, è prevista inoltre una manifestazione della Cgil per opporsi, in particolare, agli accordi separati sottoscritti dal Governo con Cisl, Uil, Snals, Gilda e Ugl definiti "un'autentica truffa". "A Milano - prosegue Palatrasio - tra docenti e Ata di ogni ordine e grado, con i tagli del Governo ci sono 2500 posti di lavoro in meno. La nostra protesta non è però solo una questione di mantenimento dei posti di lavoro, ma anche di qualità complessiva della scuola e di opposizione a un progetto di smantellamento della scuola pubblica". In Lombardia le scuole riaperte oggi sono 8.095 di cui 2.517 non statali. In totale sono tornati sui banchi 1.399.820 milioni di studenti e 187.765 insegnanti di cui 35.000 negli istituti non statali. Gli studenti iscritti nelle scuole statali lombarde sono ormai stabilmente oltre il milione (1.115.390), in aumento di 17.101 unità rispetto allo scorso anno scolastico (+1,56%). La provincia con la più alta popolazione scolastica è Milano seguita da tre province in cui il dato supera le centomila unità: Brescia (149.485), Bergamo (128.826) e Varese (100.337). Giuseppe Colosio, direttore generale dell'Ufficio scolastico regionale della Lombardia, ha trascorso le prime ore del nuovo anno scolastico in una scuola pubblica del quartiere Gallaratese di Milano e alla scuola tedesca di via Legnano.

Asa

© riproduzione riservata