Lunedì 14 Settembre 2009

Venerdì via al salone della bicicletta, attesa per gli incentivi

Milano, 14 set. (Apcom) - Venerdì 18 settembre in occasione dell'inaugurazione della 67esima edizione di Eicma, il Salone del Ciclo di Milano, è atteso l'annuncio da parte del ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, di un nuovo pacchetto di incentivi rivolto alle biciclette, agli scooter di 50cc, rimasti fino ad oggi a secco di agevolazione, e ai veicolo elettrici a due e quattro ruote. Incentivi che hanno già avuto il via libera della Corte dei Conti e che dovrebbero partire a breve, probabilmente entro la fine di settembre. Complessivamente, saranno messi a disposizione circa 13 milioni di euro, al netto di circa 2 milioni di euro destinati a coprire il boom di richieste degli incentivi per le bici varati ad aprile e maggio scorsi, quando in tre settimane sono state venduti 50mila pezzi per 8,7 milioni di finanziamenti. Le risorse saranno destinate per il 60% circa alle bici, per complessivi 7,6 milioni, e per il 40%, circa 5,1 milioni, agli scooter 50cc e ai veicoli elettrici a due e quattro ruote per i quali, a differenza delle bici, è richiesta la rottamazione di un veicolo usato. Per quanto riguarda le bici, gli incentivi copriranno il 30% del prezzo di acquisto fino a un massimo di 200 euro. "Speriamo di partire a breve, forse entro la fine di settembre. Venerdì, all'inaugurazione dell'Eicma, ci aspettiamo l'annuncio della data esatta da parte del ministro Prestigiacomo", ha dichiarato a margine della presentazione di Eicma Pietro Nigrelli, responsabile settore ciclo di Ancma, l'Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori. Per quanto rigurda l'andamento del settore delle bici, il presidente Eicma Guidalberto Guidi ha dichiarato che "dal punto di vista delle due ruote e della bicicletta, le aziende non sono andate male, non siamo a conoscenza di particolari momenti di crisi. Anzi il settore è stato uno dei pochi in controtendenza anche grazie a una enorme sensibilità e interesse per i temi ambientali". Complessivamente le vendite in Italia si aggirano sui "due milioni di pezzi l'anno", ma nel 2009 "la cosa straordinaria è stata l'impatto degli incentivi che sono stati bruciati in pochissimo tempo, mandando in tilt il sistema informatico del Minsitero". Un segnale che, secondo Guidi, "dovrebbe spingere ancora di più le amministrazioni alla creazione di piste ciclabili". E sul tema il presidente di Eicma ha in programma un incontro con l'Assessore alla mobilità del Comune di Milano Edoardo Croci. Quanto alla manifestazione Eicma, alla cui inaugurazione insieme al ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo sarà presente il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, ospiterà 250 marchi con le anticipazione di numerosi modelli 2010, sia da Corsa sia da Mountain Bike. In occasione del Salone, ritorna anche la "PedalatAzzurra" giunta alla XII edizone. La manifestazione si svolgerà domenica 20 settembre con partenza e arrivo a FieraMilano-Rho.

Lzp

© riproduzione riservata