Lunedì 14 Settembre 2009

Champions/ Milan, Leonardo: E' la nostra competizione, onoriamola

Roma, 14 set. (Apcom) - Il Milan ritrova dopo un anno di assenza la Champions League, una competizione che il tecnico rossonero, Leonardo, vuole onorare. "Questa competizione è nostra e dobbiamo onorarla. Per noi significa tanto. L'anno scorso ci è costato molto non farla, e anche per questo vogliamo dare il massimo quest'anno", ha detto nella conferenza stampa della vigilia di Marsiglia-Milan, gara della prima giornata del girone C. "In Champions League non ci sono regali, tanto meno in questo girone. Domani sarà una gara importante ma non determinante. Il Real Madrid è sicuramente una squadra forte ma per ora la più forte solo sulla carta". Domani a Marsiglia "si troveranno di fronte due squadre che si affronteranno entrambe per fare bene. Sarà decisivo l'approccio alla partita. L'OM è una squadra che aggredisce, attacca e corre tanto, con giocatori veloci e che davanti fanno molto movimento. Loro hanno diverse alternative tattiche e sono capaci di fare bene a livello collettivo", spiega Leaonardo inquadrando gli avversari. Nessuna rivoluzione tattica in casa Milan per il primo impegno continentale: "Oggi il calcio si gioca in un modo in cui l'equilibrio è fondamentale. Gli interpreti possono variare ma ciò che è importante è l'organizzazione. Io cerco sempre di dare equilibrio alla mia squadra, senza che si sbilanci. Per domani posso avere ancora due o tre dubbi ma sicuramente non sarà rivoluzionato il modo di giocare della squadra".

CAW

© riproduzione riservata