Martedì 15 Settembre 2009

Tremonti: Paura crisi è finita, debito cresce meno altri Paesi Ue

Roma, 15 set. (Apcom) - "Siamo in zona prudenza. La paura è finita ed è finita perché sono scesi in campo i Governi". In un'intervista al Corriere della Sera il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti ribadisce le sue convinzioni sugli sviluppi della crisi internazionale e sottolinea che "il ritorno degli Stati può esser positivo anche perché porta con sé il ritorno delle regole necessarie per evitare le crisi future". Quanto all'Italia, sottolinea, "la crescita del debito pubblico è causato solo dalla decrescita dell'economia ed è comunque per la prima volta negli ultimi decenni inferiore rispetto alla velocità di crescita degli altri debiti pubblici". Infine, sulle riforme strutturali, Tremonti puntualizza che "il federalismo fiscale è la riforma delle riforme. (...) Metà del governo della cosa pubblica in Italia è fuori dal vincolo democratico fondamentale: 'no taxation without representation'. E' questo il caso tipico dello 'Stato criminogeno' che produce irresponsabilità, amoralità ed evasione fiscale. E il Sud ne soffre di più".

Kat

© riproduzione riservata