Martedì 15 Settembre 2009

Afghanistan, per Ue necessario risultato credibile alle elezioni

Bruxelles, 15 set. (Apcom) - I Paesi europei hanno ribadito la necessità di ottenere un "risultato credibile" alle elezioni afgane del 20 agosto scorso e di analizzare con attenzione i reclami per i numerosi brogli denunciati. "Non bisogna operare in modo precipitoso, anche se gradirei che i risultati fossero definitivi il prima possibile", ha detto l'Alto responsabile per la politica estera europea, Javier Solana. " L'importante è avere alla fine dei conti un risultato credibile", ha aggiunto. "Abbiamo fiducia nella Commissione elettorale e nella Commissione per i reclami. Stanno facendo il loro lavoro e noi abbiamo degli osservatori", ha sottolineato Solana. "La cosa più importante è concludere presto il processo elettorale e avere un nuovo governo a Kabul. Dopo, vedremo come aiutare questo governo a proseguire nella realizzazione del suo programma", ha sottolineato il ministro degli Esteri svedese, Carl Bildt, il cui Paese è presidente di turno dell'Ue. "E' necessario che da queste elezioni esca un governo il meno corruttibile possibile e il più credibile possibile per l'Afghanistan", ha sottolineato il ministro degli Esteri francese, Bernard Kouchner. Oggi, le autorità afgane hanno annunciato il riconteggio delle schede di circa il 10% dei seggi elettorali delle elezioni presidenziali del 20 agosto scorso, condizionate da una forte astensione, dalle intimidazioni dei talebani e dalle molteplici accuse di frode in tutta la nazione.

Bla

© riproduzione riservata