Pdl/ Alemanno: Berlusconi in primo piano, subito dopo Fini

Pdl/ Alemanno: Berlusconi in primo piano, subito dopo Fini Al Corsera: "Non è pensabile ricostituire An"

Pdl/ Alemanno: Berlusconi in primo piano, subito dopo Fini
Roma, 17 set. (Apcom) - "Non è pensabile" che si ricostituisca An e la lettera dei 'finiani' "rischiava di sembrare una levata di scudi di An" e per questo Gianni Alemanno ha 'frenato'. Il sindaco di Roma, in un'intervista al Corriere della Sera, ribadisce che Gianfranco Fini "è il cofondatore del Pdl. In primo piano c'è Berlusconi, immediatamente dopo viene Fini".Secondo Alemanno la leadership di Berlusconi è tutt'altro che incrinata ma "a maggior ragione ci serve un partito per non scaricare tutto sulle sue spalle". Il 'dossier a luci rosse' paventato da Feltri? "Una vicenda vecchia - dice Alemanno - che coinvolge non Fini ma un suo collaboratore dal quale lui ha preso da tempo le distanze. Una storia del tutto ininfluente". Quanto ad eventuali elezioni anticipate Alemanno sottolinea che non sono possibili perchè "non vedo nè un capo dello Stato disponibile a forzature nè una perdita di consenso che possa delegittimare il governo. E poi tra sei mesi c'è una verifica importante. Le Regionali".

© RIPRODUZIONE RISERVATA