Sabato 03 Ottobre 2009

Samoa/ Tsunami, si aggrava il bilancio: 170 morti e 10 dispersi

Apia (Samoa), 3 ott. (Apcom) - Il bilancio dello tsunami che ha devastato martedì scorso le isole Samoa e Tonga nel Pacifico si è aggravato a 170 morti e almeno 10 dispersi. Lo hanno indicato fonti ufficiali. Il bilancio precedente era di 164 morti. Lo tsunami ha provocato 129 morti nello stato indipendente di Samoa, 32 nelle Samoa Americane e 9 in una delle isole dell'arcipelago di Tonga. Dieci persone sono inoltre considerate disperse. "Si tratta di persone portate via dal mare o sepolte sotto i detriti", ha detto Vaosa Epa, un portavoce del governo dello Stato indipendente dal Samoa. Funerali collettivi per le vittime della calamità naturale si terranno martedì al cimitero Tafaigata, dove sarà eretto un monumento con i nomi di tutte le vittime: lo ha indicato il ministro dello Sviluppo sociale, Fiame Mataafa Naomi. Alle famiglie che hanno già sepolto i congiunti nei loro villaggi sarà data la possibilità, se lo desiderano, di far trasferire i corpi al cimitero Tafaigata, ha aggiunto il ministro. Nelle Samoa Americane, che si trovano a un centinaio di chilometri, il responsabile della sicurezza, Michael Sala, ha confermato un bilancio di 32 morti accertati in base ai dati arrivati da tutti i villaggi. Le operazioni di ricerca e di soccorso si sono interrotte, ha indicato il governatore, Togiola Tulafono. Su questo territorio amministrato da Washington, circa 1.000 persone rimaste senza tetto sono state ospitate in centri di soccorso mentre 6mila rimangono prive di elettricità. Nove persone hanno perso la vita nella piccola isola di Niuatoputapu, che si trova nel nord dell'arcipelago di Tonga, secondo il portavoce del governo. Lo tsunami è stato innescato da un sisma di magnitudo 8 sulla scala Richter.

Fco

© riproduzione riservata