Sabato 03 Ottobre 2009

Usa/ L'autobiografia di Sarah Palin è già un best seller

Roma, 3 ott. (Apcom) - La realtà supera la fantasia, almeno nelle hit letterarie: l'autobiografia dell'ex candidata Repubblicana alla vicepresidenza degli Stati Uniti, Sarah Palin, ha surclassato l'ultimo bestseller di Dan Brown prima ancora di arrivare in libreria. Come riporta il quotidiano britannico The Guardian, Palin ha già incassato sette milioni di dollari di anticipo dalla casa editrice per il suo "Going Rogue: an American life", 400 pagine scritte in soli quattro mesi tanto da costringere la Harper Collins ad anticiparne la data di uscita. Ad attendere il tomo con più preoccupazione che entusiasmo è l'ex compagno di ticket John McCain, che ha confidato alla Nbc di non vedere l'ora di leggere la parte in cui "la sua scelta diede energia alla campagna elettorale" ma di temere il resoconto dei successivi "disaccordi" fra i due. Se Barack Obama scrive i propri libri, Palin ha invece utilizzato un ghost-writer: Lynn Vincent, già collaboratore letterario del generale William Boykin, ex comandante delle forze speciali che descrisse la sua missione come il dover sconfiggere Satana per salvare la cristianità dell'America. E' prevedibile dunque che "Going rogue" contenga parecchia retorica religiosa e patriottica, oltre che le accuse di "cospirazione socialista" contro l'attuale Amministrazione: ingredienti che se attireranno l'elettorato più conservatore non contribuiranno però a migliorare le prospettive di un ritorno politico dell'ex governatore dell'Alaska, secondo gli analisti. A fregarsi le mani sono i conduttori dei vari talk show notturni, che considerano l'opera e la carriera di Palin come una fonte certa di battute: "Si dice che inizi bene, diventi interessante, poi confuso e le ultime cento pagine sono in bianco", ha commentato il comico Jimmy Fallon.

Mgi

© riproduzione riservata