Sabato 03 Ottobre 2009

In aumento gli sfratti per morosità: è boom da nord a sud

Roma, 3 ott. (Apcom) - Casa dolce casa, ma non per tutti: per chi non possiede una casa e deve vivere in affitto, la vita si fa sempre più difficile. Pesa la difficile congiuntura economica e diventa sempre più difficile pagare l'affitto. Infatti, a fine 2008 nelle province di Foggia, Venezia, Brindisi, Napoli e Isernia i provvedimenti esecutivi di sfratto per morosità sono quadruplicati, triplicati e raddoppiati, registrando gli incrementi più alti in Italia. A comunicarlo è Solo Affitti, che ha analizzato e rielaborato i dati provvisori del Ministero dell`Interno, durante lo studio del nuovo prodotto "Affittosicuro" che tutela proprietari e inquilini in un rapporto di locazione. Una vera e propria impennata dei provvedimenti di sfratto per morosità si è registrata a Foggia con una crescita di quasi quattro volte (+272% - 327 provvedimenti nel 2008) rispetto al 2007 che collocano la provincia pugliese al primo posto in Italia. Seconda è Venezia, con una morosità più che triplicata (+235% - 422 provvedimenti). Nelle prime posizioni della graduatoria nazionale le province di Brindisi (terzo posto con una crescita di quasi il triplo, +188% - 144 provvedimenti nel 2008), Napoli (quarto posto a +152% - 1.461 provvedimenti) e Isernia (quinto posto con un aumento del doppio, +100% - 26 provvedimenti). Fra i grossi centri Torino è 13a (+52% - 1.988 azioni di sfratto), Roma 28a (+35% - 4.876 azioni) e Palermo 38a (+24% - 1.310 azioni). Sfratti per morosità sostanzialmente invariati a Milano (82o posto a +1% - 1.315 provvedimenti). Fra le province dove le azioni di sfratto risultano in calo Nuoro (-71% - 6 azioni), Prato (-67% - 244 azioni), Oristano (-65% - 14 azioni), Latina (-47% - 164 azioni) e Potenza (-46% - 32 azioni).

Red/Apa

© riproduzione riservata