Mercoledì 07 Ottobre 2009

Afghanistan, Obama cerca strategia e riceve membri Congresso

New York, 7 ott. (Apcom) - Prosegue la ricerca di una nuova "strategia Afghanistan" per il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama che ieri ha ricevuto i rappresentanti del Congresso. Obama deve prendere una delle decisioni più importanti della sua presidenza: accettare la richiesta di rinforzi del suo comandante sul terreno, il generale Stanley McChrystal; o rifiutare di aumentare i soldati sul terreno, correndo il rischio di vedersi accusare di un fallimento militare. In ambo i casi la scelta presenta grossi pericoli politici. L'opinione pubblica sembra in grande maggioranza sempre più contraria a una guerra che si trascina da otto anni e che non vede miglioramenti sostanziali sul terreno. Obama fino ad oggi non ha dato indicazioni sulle sue intenzioni, mentre si dice che il vicepresidente Joe Biden sia incline ad appoggiare le richieste di McChrystal, ma che voglia una strategia più mirata a colpire al Qaida in Afghanistan e in Pakistan, che a colpire i talebani. "Quale che sia la decisione che il presidente prenderà, entrambi gli schieramenti la sosterranno in Congresso". Con queste parole il leader dei senatori democratici, Harry Reid, ha commentato l'incontro avuto ieri alla Casa Bianca con Obama. Una riunione alla quale hanno partecipato 31 membri del Congresso e definita "molto importante" anche dalla presidente della Camera, Nancy Pelosi che ha parlato di "scelte difficili" per la guerra a Kabul. L'incontro con la delegazione di parlamentari è durato poco più di un'ora durante la quale Obama ha esposto lo stato della revisione strategica in atto, rispondendo poi alle domande dei deputati e dei senatori. "Si è parlato del rapporto presentato dai generali a fine agosto, delle diplomazia nella regione e dell'impegno degli alleati della Nato", ha detto Pelosi all'uscita dalla Casa Bianca. Nonostante le parole di Reid, che ha sottolineato l'impegno bipartisan a sostenere le decisioni del presidente sull'ipotesi di aumentare le truppe in Afghanistan, i repubblicani chiedono comunque di seguire le indicazioni di McChrystal, comandante in capo delle forze Nato a Kabul: altri 40 mila uomini nei prossimi mesi. "Esprimiamo il nostro sostegno per l'impegno dimostrato dal presidente, chiedendo che ascolti le richieste degli ufficiali sul campo che sono quelli che conoscono meglio di tutti lo stato delle operazioni", ha detto alla Cnn Eric Cantor, uno dei leader della minoranza alla Camera. Prima di lasciare i parlamentari Obama ha ribadito la sua disponibilità a rispondere ai dubbi che venissero fuori nelle prossime settimane. "Per qualunque domanda sulla strategia chiamate pure la Casa Bianca", ha detto Obama ai deputati, "prenderò io personalmente le telefonate".

Emc-Bat

© riproduzione riservata