Mercoledì 07 Ottobre 2009

Francia/ Esce "La sindrome del Titanic", requisitoria sul pianeta

Roma, 7 ott. (Apcom) - Un grido di speranza e di disperazione. Riassume così l'essenza del film "La sindrome del Titanic" il suo realizzatore, Nicolas Hulot, uomo di spettacolo e politico francese, il padre del Patto ecologico della campagna presidenziale francese 2007. La sindrome del Titanic esce oggi nelle sale cinematografiche francesi: "Una riflessione sul funzionamento della nostra società piuttosto che un documentario sull'ambiente", commenta il quotidiano francese Liberation che, come Le Figaro, dedica ampio spazio al primo lungometraggio di Hulot, realizzato assieme a Jean-Albert Lievre. Interpretato in prima persona, nel film Hulot esprime con una voce fuoricampo le sue riflessioni sulla nozione di progresso, sul materialismo, sulla società dei consumi. Sullo schermo foto fisse si susseguono e si intrecciano in un lento caleidoscopio di "immagini già viste ma sempre efficaci". "Una requisitoria a cazzotti, con accenti di nera profezia", Nicolas Hulot non fa più sorridere gli spettatori, come quelli abituati alle sue trasmissioni su Tf1 (prima rete televisiva francese), il suo documentario è frutto di "una militanza ecologista appassionata, con sfumature di contestazione virulente", commenta Le Figaro, sottolineando la metamorfosi di Hulot da vedette televisiva in attivista radicale dell'anticonsumismo.

Fcs

© riproduzione riservata