Mercoledì 07 Ottobre 2009

Islam/ Siti arabi attaccano sortita Lega antiburqa: "è razzismo"

Roma, 7 ott. (Apcom) - Era prevedibile: Per i siti islamici arabi, la Lega in Italia ha lanciato la sua campagna anti-velo approfittando del bando al Niqab (il velo integrale) annunciato dall'imam dell'Università egiziana di al Azhar. E così si conferma la scarsa simpatia per il governo di Silvio Berlusconi, "noto per il suo estremo razzismo contro l'Islam". Lo scrive il sito web islamico, Moheet.com, in un articolo che interviene nel dibattito italiano sulla proposta di legge presentata ieri dalla Lega Nord. La legge prevede pene carcerarie per chi usi il velo integrale nei luoghi pubblici. A un giorno dalla proposta avanzata da Carroccio, già diversi siti web arabi si occupano della nuova proposta. Immancabile l'aggancio all'annuncio giunto pochi giorni fa da Mohammed Said Tantawi, capo dell'istituzione islamica sunnita più autorevole nel mondo, l'Università al Azhar al Cairo, in Egitto. La massima autorità islamica aveva obbligato una studentessa a togliersi il velo in un istituto religioso, e aveva preannunciato la messa al bando del velo integrale, definendolo "estraneo all'islam". Per provare il nesso diretto tra quanto sta avvenendo al Cairo e gli eventi a Roma, il sito al Moheet riporta le dichiarazioni di Barbara Saltamartini, responsabile della Pari Opportunità del Pdl: "Finalmente anche il rettore dell'Università di Al Azhar, massima autorità della sunna islamica - recita la citazione del sito - ha chiarito in modo inequivocabile che le donne musulmane hanno diritto alla loro identità e che il velo integrale è del tutto estraneo alla tradizione musulmana". Dichiarazioni aggiunte a altre di politici italiani, che "smascherano la natura estremistica della destra italiana guidata dal premier, Silvio Berlusconi, noto per il suo estremo razzismo contro l'Islam". Anche se per il momento sono pochi i commenti, sui siti fondamentalisti non mancano gli scontati insulti alla Lega Nord "razzista e ostile contro gli immigrati musulmani". Commentando la forte ostilità al velo islamico dell'onorevole Daniela Santanchè, un internauta tunisino del sito web 'Islamemo', dopo aver maledetto la parlamentare italiana, ricorda che "dopo la conquista di Costantinopoli 8 secoli orsono, toccherà anche a Roma, dove intendiamo rimanere". Fth

MAZ

© riproduzione riservata