Venerdì 16 Ottobre 2009

Rai/ Berlusconi: Avanti così e 50% italiani non pagherà canone

Sofia, 16 ott. (Apcom) - Se la Rai andrà avanti così oltre il 50 per cento degli italiani potrebbe decidere di non pagare più il canone. E' la previsione che fa il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. Parlando con i giornalisti prima di lasciare Sofia, il premier è tornato sul famoso editto lanciato sette anni fa. "Quella volta - ha detto - mi avete come al solito male interpretato. Ho parlato di un uso criminoso, ma possono restare a vita in tv anche perché ci portano voti. Non possono però fare un uso criminoso della tv". "In che modo - ha domandato il premier - si fa un uso criminoso della tv? Per esempio utilizzandola per diffamare qualcuno che non si può difendere, perché anche fare queste cose senza avere qualcuno che conosca l'argomento e che possa interporre un'obiezione alle tesi che vengono portate avanti, anche questo è inaccettabile. Comunque alla fine siccome il vantaggio viene anche a noi, se vogliono andare avanti in questo modo lo facciano". Berlusconi non cita, in questa occasione, delle trasmissioni in particolare, ma aggiunge: "Io direi che non ci si deve meravigliare che sono sempre di più gli italiani che non pagano il canone. Io ho sentito in giro una serie di affermazioni da parte degli italiani moderati e credo che ci saranno brutte sorprese per il bilancio della Rai la prossima volta che si faranno i conti con il numero di italiani che paga il canone. Posso fare una previsione? Il 30 per cento degli italiani che non paga il canone supererà abbondantemente il 50 per cento. È un sondaggio che ho chiesto e questa è la risposta che ho avuto".

Bac/Sar

© riproduzione riservata