Venerdì 16 Ottobre 2009

Afghanistan/ Elezioni, prende corpo ipotesi ballottaggio

Washington, 16 ott. (Apcom) - Un'inchiesta sui sospetti di brogli durante le elezioni presidenziali afgane avrebbe stimato al 47% invece che al 54,6% la percentuale delle preferenze in favore del presidente uscente Hamid Karzai, circostanza chee costringerebbe l'attuale capo dello Stato a un ballottaggio con il suo principale sfidante, Abdullah Abdullah. Una fonte ufficiale ha dichiarato al Washington Post che il riscontro effettuato dalla Commissione per i reclami elettorali (ECC), che sarebbe dovuto terminare venerdì, sarà "sbalorditivo". Ieri, l'ambasciatore afgano negli Stati Uniti, Said Tayeb Jawas - uomo molto vicino a Karzai - ha definito "probabile" un secondo turno elettorale in Afghanistan. L'ambasciatore afgano, però, ha anche ventilato la possibilità di un possibile accordo tra Karzai e il suo principale avversario, Abdullah Abdullah. Secondo l'ambasciatore, i due rivali potrebbero spartirsi il potere. Secondo i risultati preliminari, Karzai avrebbe ottenuto il 54,6% delle preferenze al primo turno, contro il 27,8% di Abdullah. Ma il voto del 20 agosto, secondo quanto emerso finora, è stato falsato da copiosi brogli a profitto di Karzai.

VGP

© riproduzione riservata