Domenica 18 Ottobre 2009

RomaFestival/ Ogg "Alza la testa", il secondo italiano in gara

Roma, 18 ott. (Apcom) - Oggi al Festival Internazionale del Film di Roma è il giorno del secondo film italiano in Concorso, "Alza la testa" di Alessandro Angelini, e dell'evento speciale "The Imaginarium of Doctor Parnassus" ("Parnassus - L'uomo che voleva ingannare il diavolo") di Terry Gilliam. Il secondo titolo italiano in gara, con Sergio Castellitto, racconta il rapporto tra un padre single e suo figlio nato da una relazione con una donna albanese che rappresenta la sua unica ragione di vita. L'uomo, con un passato da boxeur dilettante, allena il figlio giorno e notte sperando che con il successo possa riscattare la sua anonima carriera. In Concorso anche "Le Concert" dell'autore di "Train de vie" Aleksei Guskov, storia di un direttore d'orchestra del Bolshoj che in epoca comunista viene allontanato per essersi rifiutato di licenziare dei musicisti ebrei. Inoltre, l'atteso "The Last Station" di Michael Hoffman con Helen Mirren e James McAvoy, film che racconta il rapporto tra Tolstoj e sua moglie Sofia quando lei scopre che il grande romanziere in nome dei suoi ideali ha rinunciato a titoli nobiliari e alle proprietà. Tra gli appuntamenti più attesi alle 22.30 l'evento speciale in omaggio a Heath Ledger con la proiezione del suo ultimo film "The Imaginarium of Doctor Parnassus". L'attore scomparve proprio durante le riprese e a completare il suo lavoro vennero chiamati Johnny Deep, Colin Farrell e Jude Law. A Roma per l'occasione arriverà il regista Terry Gilliam. Alle 16,30, invece, ci sarà la proiezione di "Astro Boy" (anteprima Fuori Concorso - 'Alice nella città'), il piccolo robot dal cuore d'oro nato dalla mente di uno dei padri dell'animazione giapponese, Osamu Tezuka, con le voci italiane di Silvio Muccino, Carolina Crescentini e il Trio Medusa. Nella sezione "Alice nella città" in gara "L'incredibile viaggio della tartaruga" di Nick Stringer, la storia di una piccola tartaruga marina che segue la rotta dei suoi antenati in uno dei più straordinari viaggi nel mondo naturale. Nella versione italiana la voce è di Paola Cortellesi. Lua

MAZ

© riproduzione riservata