Lunedì 19 Ottobre 2009

Scuola, Maroni: Ora di islam è modo più sbagliato per integrare

Roma, 19 ott. (Apcom) - "Siamo tutti d`accordo nel migliorare l`integrazione", ma l'introduzione a scuola di un'ora di insegnamento della religione islamica "certamente è il modo più sbagliato per farlo". Così il ministro dell'Interno Roberto Maroni è intervenuto questa mattina alla trasmissione 'La telefonata' su Canale5 sulla polemica nata dalla proposta di Adolfo Urso. "La Lega è nettamente contraria - ha spiegato Maroni - anche perché religione cattolica - adesso non voglio ripetere, usare le argomentazioni del cardinal Bagnasco che tra l`altro condivido sul fatto che l`ora di religione - ha un suo motivo, una sua storia, ma anche una sua motivazione anche storica, dal punto di vista concreto, pratico. L`ora di religione cattolica rappresenta una entità, la Chiesa, che ha una gerarchia, dei valori ben chiari, ben definiti che quindi si possono trasmettere, l`Islam è un mondo tutto diverso". "L`imam - ha continuato il ministro - interpreta il Corano liberamente, non c`è una serie di dogmi, non c`è un messaggio chiaro da trasmettere, se come penso fosse nelle intenzioni di Urso questa misura serviva per migliorare l`integrazione, siamo tutti d`accordo nel migliorare l`integrazione, ma questo - ha concluso il titolare del Viminale - certamente è il modo più sbagliato per farlo".

Red/Sav

© riproduzione riservata