Lunedì 19 Ottobre 2009

Posto fisso/ Bonanni a Tremonti: è anche nostro obiettivo

Roma, 19 ott. (Apcom) - Arrivano i primi consensi, ma anche i primi dubbi, sull'esigenza di tornare a privilegiare il posto fisso al precariato manifestata dal ministro Giulio Tremonti. Il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, è d'accordo con il ministro: "Le parole di Tremonti sull'esigenza di avere posti di lavoro stabili - afferma Bonanni - sono sicuramente condivisibili. È un obiettivo che inseguiamo anche noi". "Oggi il problema - aggiunge il leader della Cisl - è superare l'idea distorta di flessibilità. Chi è precario o flessibile deve essere pagato di più e avere più tutele e garanzie degli altri. Questo è un punto - conclude - su cui la Cisl insiste da tempo". Scetticismo invece è stato espresso dal Partito della Rifondazione Comunista. - "Il ministro Tremonti tesse l'elogio del 'posto fisso', ma fa più ridere che piangere. Come sempre, infatti, Tremonti predica bene e razzola male", ha sostenuto il segretario di Rifondazione comunista, Paolo Ferrero. "Nella Finanziaria che ha da poco varato a nome di tutto il governo Berlusconi non c'è nulla per lavoratori e pensionati, né tantomeno per precari e disoccupati".

MAZ/glv

© riproduzione riservata