Martedì 20 Ottobre 2009

Mafia/ Mori: non ci fu nessuna trattativa con lo Stato

Palermo, 20 ott. (Apcom) - "Le dichiarazioni dell'onorevole Violante sono importanti perchè dimostrano due fatti: intanto che il mio comportamento è stato improntato alla massima trasparenza avendo provveduto a parlargli del rapporto con Vito Ciancimino. Inoltre, la esplicitazione del mio rapporto con Vito Ciancimino rappresenta la dimostrazione dell'inesistenza, almeno per quanto riguarda il Ros, di una trattativa con Cosa nostra che avrebbe costituito secondo i pm il contesto della condotta di favoreggiamento di cui sono accusato e questa in modo particolare perchè implicava la resa vergognosa dello stato a una banda di volgari assassini presuppone il più rispettoso rispetto del segreto". Lo ha detto il Prefetto Mario Mori rendendo dichiarazioni spontanee durante il processo a suo carico per favoreggiamento aggravato. "Il fatto di avere reso noto il contatto con Ciancimino avendone parlato con due figure istituzionali - ha aggiunto Mori - il Presidente della Commissione antimafia e con il Procuratore esclude qualsiasi iniziativa al riguardo".

Cas

© riproduzione riservata