Martedì 20 Ottobre 2009

M.O./ Napolitano: Italia spera in disponibilità Israele

Roma, 20 ott. (Apcom) - Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, al termine del colloquio al Quirinale con re Abdullah II di Giordania ha espresso l'auspicio che da parte di Israele ci sia "buona volontà e disponibilità" per la ripresa del negoziato di pace con l'Autorità nazionale palestinese. Il capo dello Stato ha sottolineato come "tutte le parti pagano un prezzo per il protrarsi di un conflitto che è lontano dalla soluzione, lo paga la popolazione palestinese che si trova in condizioni di vita disumane, in particolare a Gaza, e lo paga Israele che potrà avere una piena sicurezza solo se ci sarà la pace con il popolo palestinese. Un prezzo lo pagano non solo tutti i Paesi della regione mediorientale ma anche tutti i Paesi del Mediterraneo perché questa situazione è un ostacolo grave alla piena realizzazione delle potenzialità delle nostre economie e delle nostre società". "Mentre continuano i contatti tra le due parti palestinesi, Hamas e Al Fatah per un accordo - ha detto ancora Napolitano - si impone l'avvio di un negoziato che guardi a una soluzione dei problemi di fondo. Ci auguriamo la buona volontà e la disponibilità dallo Stato di Israele e lo diciamo come Paese legato da profonda amicizia e profondo rispetto verso Israele".

Gal/Sar

© riproduzione riservata