Giovedì 22 Ottobre 2009

Giappone/ L'avanzo commerciale cresce, l'export cala

Tokyo, 22 ott. (Apcom) - L'avanzo commerciale del Giappone è moltiplicato (+472,3 per cento) su un anno in settembre, salendo a 520,6 miliardi di yen (3,86 miliardi di euro), ma le esportazioni hanno registrato una nuova caduta vertiginosa, secondo i dati diffusi oggi dal ministero giapponese delle finanze. L'avanzo di settembre è nettamente inferiore alle previsioni. Gli economisti si aspettavano in media che raggiungesse i 645,2 miliardi di yen, secondo un sondaggio realizzato da Dow Jones Newswires. In settembre, le esportazioni sono ancora calate del 30,7 per cento su un anno a 5.104,7 miliardi di yen (37,81 miliardi di euro). Le esportazioni di veicoli hanno in particolare subito un nuovo crollo (-41,9 per cento), come quelle di macchinari elettrici (-27,7 per cento), di computer (-42,4 per cento) e di acciaio (-44,3 per cento). Le importazioni sono diminuite del 36,9 per cento scendendo a 4.584,1 miliardi di yen (33,96 miliardi di euro). Le importazioni di petrolio sono diminuite del 49,5 per cento in valore, riflettendo sia il calo dei prezzi del greggio e sia il debole consumo in Giappone. In volume, gli acquisti di petrolio sono diminuiti del 2,9 per cento su base annua. Le esportazioni verso la Cina sono diminuite del 13,8 per cento, quelle verso gli Stati Uniti del 34,1 per cento, quelle verso l'Unione Europea del 38,6 per cento. (fonte Afp)

Ard

© riproduzione riservata