Giovedì 22 Ottobre 2009

Usa, Obama intasa telefoni del Congresso per promuovere la Sanità

New York, 22 ott. (Apcom) - Pur di convincere i parlamentari americani ad appoggiare la sua riforma della sanità Barack Obama ha letteralmente mandato in tilt i centralini del Congresso. Due giorni fa lo staff di Organizing for America, il gruppo che ha organizzato la campagna elettorale di Obama e che è di fatto parte del partito democratico, ha inviato una email ai sostenitori del presidente invitandoli a chiamare i propri rappresentanti al Congresso per chiedergli di votare a favore della riforma sanitaria. Martedì i simpatizzanti di Obama hanno risposto in massa, intasando i telefoni di Capitol Hill con telefonate continue e sorpassando le 200 mila chiamate già alle sei del pomeriggio. L'evento, chiamato "E' ora di portare a termine la riforma della sanità", è stato il maggiore intervento dei sostenitori di Obama dal giorno dell'elezione, confermando ancora una volta il grande impatto che il presidente americano ha sui suoi sostenitori, indipendentemente dal ceto sociale, come hanno comunicato anche i centralinisti spiegando che a telefonare non erano le solite persone con "linguaggio da avvocato", ma per lo più gente comune. Alle due e un quarto l'obiettivo delle 100 mila telefonate era già stato abbondantemente superato. Organizing for America aveva anche installato oltre mille postazioni telefoniche in tutti e cinquanta gli Stati americani, con lo scopo di invitare i cittadini a chiamare. L'obiettivo, spiegano dallo staff, era quello di "mandare un segnale inconfondibile che questa volta le famiglie dovranno venire prima delle compagnie assicurative".

And-Emc

© riproduzione riservata