Giovedì 22 Ottobre 2009

Credit Suisse, Utile balza a 2,6 miliardi, triplica i ricavi

Roma, 22 ott. (Apcom) - Risultati di bilancio consistenti nel terzo trimestre per Credit Suisse. L'utile netto si è attestato a 2,354 miliardi di franchi svizzeri, circa 1,55 miliardi di euro, laddove nello stesso periodo di un anno prima la banca aveva accusato perdite per 1,261 miliardi. Il progresso riguarda anche il paragone con il secondo trimestre del 2009, in cui l'utile si era attestato a 1,571 miliardi. I ricavi netti di base si sono attestati a 8,917 miliardi di franchi, il triplo dei 3,023 miliardi di un anno prima, secondo quanto riferito da banca con un comunicato, e 8,610 miliardi del secondo trimestre. Migliora redditività del capitale proprio attribuibile agli azionisti (Roe), al 25,1 per cento dal 13,1 per cento di un anno prima mentre a fine trimestre il rapporto Tier 1 sulla dotazione di capitale di base risultava pari al 16,4 per cento. L'insieme dei primi nove mesi si è chiuso con un utile netto da 5,9 miliardi di franci, circa 3,9 miliardi di euro, e un Roe al 21,8 per cento. La performance del terzo trimestre è stata "eccellente", ha affermato l'amministratore delegato Brady W. Dougan, secondo quanto riporta il comunicato. I dati "dimostrano che il nostro approccio continua a dare ottimi risultati e offre un solido fondamento per il conseguimento di ricavi sostenibili. Siamo fiduciosi sul nostro modello di business e la nostra posizione competitiva. Se i mercati rimarranno orientati alla ripresa ci aspettiamo di mantenere il nostro dinamismo, ma crediamo - ha concluso il manager - che Credit Suisse sarà in grado di continuare a fornire buone performance anche se il contesto dovesse dimostrarsi più ostico".

Voz

© riproduzione riservata