Venerdì 23 Ottobre 2009

Polanski/ Se estradato, sconterà in Usa massimo 2 anni carcere

Ginevra, 23 ott. (Ap) - Roman Polanski potrà essere condannato al massimo a due anni di carcere negli Stati Uniti per aver avuto, nel 1977, rapporti sessuali con una minorenne. Il portavoce del ministero della Giustizia svizzero, Folco Galli, ha spiegato alla radio Europe-1 che Polanski potrà scontare la pena in California solo per i reati inclusi nella richiesta di estradizione presentata ieri sera alle autorità elvetiche dagli Usa. Galli non ha precisato se Polanski sarà giudicato, quindi, anche per essersi sottratto alla giustizia americana fuggendo dagli Stati uniti nel 1978. Ma la pena massima in California per relazioni sessuali con minorenni è di due anni. Il regista franco polacco, 76 anni, è in carcere in Svizzera dal 26 settembre, quando è stato arrestato durante il Film Festival di Zurigo. La richiesta di estradizione è stata inoltrata alle autorità di ZUrigo, che si riuniranno in data non ancora precisata per stabilire se Polanski dovrà essere estradato a Los Angeles. In caso affermativo, Polanski potrà presentare appello alla corte penale suprema ed eventualmente anche alla Corte suprema federale. QUesto significa che il regista di "Rosemary's Baby" e "Chinatown" potrebbe rimanere nelle carceri svizzere per diversi mesi.

Fcs

© riproduzione riservata