Lunedì 26 Ottobre 2009

Clima/ Napolitano: Precedenza a risorse contro dissesto suolo

Roma, 26 ott. (Apcom) - La politica deve dare "precedenza assoluta" agli investimenti contro il dissesto idrogeologico e di fronte ai cambiamenti climatici impegnarsi ad un maggior "rigore" sulle costruzioni in zone a rischio. Lo ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, citando anche il drammatico caso dell'alluvione di Messina, parlando nei giardini del Quirinale ai ragazzi delle scuole premiate nel concorso 'Immagini per la terra', dedicato ai cambiamenti climatici. Rispondendo alla domanda di una studentessa di una scuola superiore di Nuoro sull'impegno delle istituzioni per la difesa del suolo, il capo dello Stato ha detto: "E' più semplice dire quello che non debbono fare, abbiamo sentito il ministro Prestigiacomo (presente all'iniziativa, ndr) che ha giustamente detto che a Messina tra le case sepolte dal fango alcune erano state costruite abusivamente, altre avevano avuto regolari permessi. Quindi bisogna non dare permessi per costruire in luoghi dove non è garantita la sicurezza e serve più severità, più rigore nello stabilire e far rispettare i parametri e più impegno per risanare il suolo". "E' chiaro - ammette Napolitano - i soldi sono pochi, ma viene prima di ogni altra cosa la condizione per l'ambiente per garantire il futuro del pianeta. È importante l'impegno del governo sul quale abbiamo sentito le parole del ministro dell'Ambiente, che però non decide da solo". Per il capo dello Stato bisogna "dare precedenza assoluta, rispetto ad altre cose meno urgenti, a garantire gli investimenti e le risorse per superare questa condizione di dissesto idrogeologico".

Bar/Lux

© riproduzione riservata