Venerdì 30 Ottobre 2009

Iran/ Fonti diplomatiche: Teheran ha respinto proposta Aiea

Roma, 30 ott. (Apcom) - L'Iran ha riferito all'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) che non intende accettare il piano proposto dal direttore dell'agenzia viennese, Mohammed ElBaradei, che prevede il trasferimento all'estero di gran parte dell'uranio arricchito iraniano, affinché venga ulteriormente trattato e poi trasformato in combustibile da usare per scopi civili. Lo riporta il New York Times, citando fonti diplomatiche europee e americane. Ieri il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad aveva annunciato che Teheran era pronta a cooperare con gli Occidentali, ma poche ore dopo - riferisce il New York Times - gli iraniani hanno di fatto respinto la proposta di accordo, presentando una controproposta che prevede il trasferimento dell'uranio non in un'unica partita ma in più lotti, in cambio di combustibile. La proposta degli Occidentali mira a ridurre le scorte di uranio arricchito iraniane per non dare la possibilità a Teheran di costruire la bomba atomica. La controproposta iraniana consentirebbe invece al regime degli ayatollah di mantenere sostanzialmente invariate le scorte. Stati Uniti, Francia e Russia - le altre parti coinvolte nell'accordo - non hanno risposto alla controfferta di Teheran, scrive il Washington Post, e le consultazioni continuano dietro le quinte. ElBaradei ha comunque informato l'ambasciatore iraniano all'Aiea, Ali Asghar Soltanieh, che la controproposta, articolata in questi termini, non può essere accettata dagli occidentali e ha quindi chiesto ulteriori chiarimenti al governo di Teheran. Fonti diplomatiche auspicano che una risposta formale venga presentata oggi.

Plg

© riproduzione riservata