Domenica 01 Novembre 2009

Camorra/ Lepore: Nel video shock immagini dolorose, ma è servito

Roma, 1 nov. (Apcom) - "Non potevamo fare altrimenti, le indagini erano ad un punto morto. Far vedere quelle immagini era la nostra ultima carta per cercare di ottenere un aiuto dai napoletani". Così intervistato dalla Stampa il procuratore di Napoli Giovandomenico Lepore commenta la scelta di diffondere il video dell'omicidio di Mariano Bacioterracino davanti un bar nel rione Sanità. "Il video è stato un successo ad alto costo - dice - perchè facendo il giro del mondo ha proposto il lato brutto di Napoli. Naturalmente si è trattato di un'iniziativa straordinaria e spero che non si debba più ricorrere ad interventi del genere. Va detto però - continua Lepore - che oltre ad aiutarci ad identificare il presunto killer di Bacioterracino, sono sicuro che quelle immagini abbiano svegliato i napoletani e smosso la loro indifferenza di fronte alla morte". "Non siamo nel Far West, questa è una esagerazione - conclude il procuratore - ma spero che il video serva a scuotere e risvegliare le coscienze e far fare uno scatto di orgoglio ai cittadini".

Sav

© riproduzione riservata