Domenica 01 Novembre 2009

Gb/ Tesco-Blair, possibile scandalo finanziario per ex premier

Roma, 1 nov. (Apcom) - L'ex premier britannico Tony Blair avrebbe trattato con la catena di supermercati Tesco offrendo il suo aiuto o quanto meno la sua immagine per facilitare l'apertura di negozi in Medio Oriente in cambio di un compenso: è quanto pubblica il settimanale britannico The Mail on Sunday. Le trattative si sarebbero arenate dopo che le parti non hanno raggiunto un accordo: secondo il Mail il compenso avrebbe potuto raggiungere il milione di sterline ma stando alle fonti, che non hanno fornito dettagli, non sarebbe stato questo il motivo del fallimento del negoziato. L'ufficio di Blair - che è inviato speciale del Quartetto per il Medio Oriente e candidato alla presidenza dell'Ue - ha smentito qualsiasi coinvolgimento dell'ex premier; va notato che Tesco - il cui ceo Terry Lehay ha ricevuto il titolo di Sir nel 2002 su richirsta del governo laburista - ha sul libro paga due ex collaboratori di Blair, Philip Gould e l'ex segretario privato David North.

Mgi

© riproduzione riservata