Martedì 28 Aprile 2009

Ali Agca: Mi sono convertito e ora cerco una sposa italiana

Roma, 28 apr. (Apcom) - "Cerco una giovane donna italiana, che desideri corrispondere con me. Ovviamente che sia cattolica, dal momento che io, il 13 maggio del 2007 ho deciso di abiurare la fede musulmana e diventare un fedele della Chiesa Cattolica di Roma. E questa mia decisione l'ho notificata anche alle autorità vaticane". Sono parole di Mehmet Ali Agca, il terrorista che nel 1981 attentò alla vita di Giovanni Paolo II, da nove anni chiuso in un carcere di massima sicurezza in Turchia, dove è detenuto in isolamento e non può ricevere visite. Agca ha parlato in esclusiva mondiale al settimanale "Diva e donna", diretto da Silvana Giacobini, in edicola domani. E, per la prima volta, da dietro le sbarre rompe il silenzio: "Sono cattolico e ora sono un uomo nuovo, grazie a quel fantastico Pontefice, che mi abbracciò". Agca esprime un suo desiderio: "A gennaio 2010 sarò libero: vorrei venire a Roma e rendere omaggio a Wojtyla, mio carissimo fratello. Sogno una donna italiana, semplice e onesta, che nello spirito comune della fede cattolica possa aiutarmi a percorrere il nuovo cammino della mia redenzione terrena".

Red/Apa

© riproduzione riservata