Mercoledì 01 Aprile 2009

Casa;Franceschini:Retromarcia da Berlusconi,ora si può discutere

Roma, 1 apr. (Apcom) - Il piano casa "non c'è piu", Silvio Berlusconi "ha fatto marcia indietro" e a questo punto "si può lavorare a un piano per l 'edilizia che non comporti devastazioni per il territorio". Lo dice il segretario del Pd incontrando i giornalisti in conferenza stampa: "Il 23 marzo il presidente del Consiglio tramite gli ambasciatori aveva inviato a tutti capi di governo europei, - ovviamente interessatissimi... - il testo del piano casa. Adesso farebbe bene a dire che il piano casa non c'è più e a chiedere che glielo restituiscano". Aggiunge Franceschini: "Fin dall'inizio il Pd non ha detto di no su tutto, sappiamo che l'edilizia è fondamentale per far ripartire l'economia". Il Pd, sottolinea il segretario, aveva detto no perchè la prima versione del piano casa prevedeva la possibilità di aumentare la tubatura anche nei centri storici, in deroga ai piani regolatori e interveniva in materia di competenza di Regioni e Comuni. "Ora tutto questo non c'è più - dice Franceschini - e questo grazie all'opposizione e alle amministrazioni locali di ogni colore che si sono battute".

Adm/Cci

© riproduzione riservata