Martedì 31 Marzo 2009

Darfur; L'inviato di Obama arriva oggi in Sudan

Washington, 31 mar. (Ap) - Il nuovo inviato speciale statunitense per il Darfur, Scott Gration, nominato a metà marzo dall'amministrazione Obama, si reca oggi nel Sudan. Obama ha dichiarato ieri che le fazioni rivali devono cessare di combattersi. Scott Gration parlerà a nome di Washington, ha precisato Barack Obama, aggiungendo che la crisi nel Darfur non sarà facile da risolvere, anche se gli Stati Uniti parleranno con la voce della morale, sulla questione umanitaria. Gration è un generale a due stelle dell'aeronautica, ora in pensione, e conosce già la regione, E' un amico di lunga data di Barack Obama, che aveva annunciato che il Sudan sarebbe stato una priorità del suo mandato. Il presidente sudanese Omar el-Bashir ha espulso tredici organizzazioni non governative internazionali e altre tre associazioni sudanesi, come reazione alla decisione della Corte penale internazionale che il 4 marzo ha emesso un mandato d'arresto contro di lui per crimini di guerra e crimini contro l'umanità nel Darfur.

Ard

© riproduzione riservata