Domenica 12 Aprile 2009

Election day; Bianco: Accorpamento a primo turno, inutile il 21

Roma, 11 apr. (Apcom) - Accorpare la data del referendum col primo turno delle Europee e delle amministrative, e non con il turno di ballottaggio che permetterebbe di risparmiare molto meno. Enzo Bianco, presidente dei Liberal Pd, smentisce di condividere l'ipotesi che vorrebbe la celebrazione del referendum il 21 giugno, osservando che l'emergenza in Abruzzo "rende ancora più pressante la necessità di evitare spese inutili o ingiustificate". "L'ammontare dei costi necessari alla prima assistenza ed alla sistemazione delle vittime del terremoto in Abruzzo, senza neanche considerare quello cosa comporterà la ricostruzione - osserva Bianco - assume dimensioni imponenti; oltretutto in un contesto di gravi difficoltà economico-finanziarie internazionali. Auspico che il governo sappia rispondere con urgenza ed efficacia partendo dall'accorpamento della data referendum con l'appuntamento elettorale delle europee e del primo turno delle amministrative. Questa misura già da sola consentirebbe un risparmio di centinaia di milioni da destinare in maniera ben più utile all'emergenza abruzzese. L' eventuale accorpamento con il turno di ballottaggio, attribuitomi a causa di errore, - conclude l'esponente Pd - non risolverebbe affatto il problema in quanto i risparmi sarebbero di scarsissima entità". Grb

MAZ

© riproduzione riservata