Martedì 28 Aprile 2009

Febbre suina; Oms potrebbe decidere di far scattare livello 5

Ginevra, 28 apr. (Apcom) - la "conferma definitiva" di casi di febbre suina negli Stati Uniti potrebbe far scattare il livello 5 di allerta pandemica dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, dato che esisterebbero focolai della malattia in più Paesi: lo hanno reso noto fonti della stessa Omsd. Il passaggio alla fase cinque implicherebbe che il rischio pandemia sia non solo imminente, ma anche inevitabile; l'ataule fase quattro certifica la trasmissione umana diretta in almeno un Paese e segnala un aumento del rischio di un'epidemia globale, ma non indica che una pandemia sia inevitabile. La fase sei - massima allerta - è invece caratterizzata da trasmissione diffusa e prolungata del nuovo sottotipo di virus influenzale, in questo caso ormai classificato come pandemico. A preoccupare l'Oms sono soprattutto le modalità di trasmissione e la possibile diversificazione del virus, un ceppo mutante dell'A/H1N1 - ormai impropriamente definito come della influenza suina, dato che la trasmissione avviene fra esseri umani - visto che gli unici decessi si sono registrati in Messico mentre in tutti gli altri casi (pur avendo contratto la malattia negli stessi luoghi) la virulenza è stata assai minore.

Mgi

© riproduzione riservata