Sabato 09 Maggio 2009

Festa della mamma, in fiori e piante spenderemo 55 milioni

Roma, 9 mag. (Apcom) - I fiori battono i cioccolatini e si classificano come il regalo preferito dai figli in occasione della festa della mamma: in occasione della tradizionale ricorrenza di domani saranno circa 4 milioni le persone che acquisteranno piante o fiori da regalare, con una spesa stimata di circa 55 milioni di euro. Sono le previsioni della Coldiretti, per la quale tra i regali floreali prevarranno rose, bouquet vari e lilium, e tra le piante begonie, gerani e azalee, offerte per finanziare la ricerca nelle piazze italiane dai volontari dell'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (Airc). Affinchè il regalo duri più a lungo, la Coldiretti consiglia di scegliere fiori in buono stato, stando attenti che non abbiano ammaccature e foglie di colore scuro e che lo stelo sia abbastanza robusto: una volta in casa è opportuno accorciare il gambo tagliando 3-4 centimetri finali dello stelo, non con le forbici che schiaccerebbero i canali di transito dell'acqua all'interno del fiore, ma con un coltello affilato e con un taglio netto e obliquo. I fiori vanno quindi immersi in acqua fresca e pulita, sciogliendo nel vaso un'aspirina o 3-4 gocce di candeggina per litro d'acqua, per impedire la formazione di batteri che ostruirebbero i canali per portare l'acqua al fiore. L'acqua va cambiata una volta al giorno per mantenerla sempre pulita. Occorre, inoltre, evitare l'esposizione a luce diretta, le correnti d'aria sia calda sia fredda e le fonti di calore. Il florovivaismo è uno dei settori trainanti il made in Italy, tanto che, a livello comunitario, l'Italia è seconda solo all`Olanda: si tratta di un settore che vede impegnate oltre 30.000 imprese agricole, che coltivano circa 38.000 ettari coperti ed in pieno campo con più di 100.000 occupati. Il tutto per un giro di affari di 2,2 miliardi di euro. Red/Sav 091040 mag 09

Kat

© riproduzione riservata