Domenica 26 Aprile 2009

Fmi; raggiunto obiettivo G20 misure stimolo 2% Pil;Italia a 0,2%

Washington, 26 apr. (Apcom) - Le misure di stimolo economico per fare uscire il mondo dall'attuale profonda recessione hanno raggiunto la dimensione richiesta dal Fondo Monetario Internazionale. Il G20, che raggruppa i principali Paesi sviluppati ed emergenti del Pianeta, ha infatti stanziato per misure discrezionali - tra maggiori spese e minori tasse - il 2% del prodotto interno lordo. L'aggiornamento delle cifre - basate sull'elaborazione di documenti ufficiali - è stato reso noto oggi dal Fondo Monetario Internazionale che ha confermato per l'Italia la stima contenuta nel World Economic Outlook di misure di stimolo pari allo 0,2%, un livello molto inferiore rispetto a quelli stanziati dagli altri due principali Paesi di Eurolandia, la Germania (1,6% del Pil) e la Francia (0,7%). L'incremento a quota 2% delle misure di stimolo del G20 si confronta con un incremento dell'1,8% stimato alla metà di marzo a un valore assoluto passato da 780 miliardi di dollari a 820 miliardi. Per il 2010, grazie a un effetto di trascinamento, le misure di stimolo complessive vengono valutate all'1,5% del Pil, mentre per l'Italia sono confermate allo 0,1% del suo Pil. L'aumento del peso di tali misure prende spunto dai nuovi provvedimenti varati dal Giappone (passato nel 2009 dall'1,4% al 2,4% del Pil), della Corea (dal 2,3% al 3,9% del PIl) e della Russia (dal 2,3% al 4,1% del Pil). Fonti del Fondo monetario hanno osservato che le misure di stimolo del G20, considerate nel loro insieme, dovrebbero produrre il loro massimo effetto alla fine del 2009.

BOL

© riproduzione riservata