Lunedì 11 Maggio 2009

General Motors; Ad: sempre piu' difficile evitare il fallimento

New York, 11 mag. (Apcom) - Per General Motors la soluzione della bancarotta e' sempre piu' probabile, ma l'amministratore delegato della casa automobilistica in crisi vede ancora un barlume di speranza per la societa', che se riuscira' a varare un piano di ristrutturazione soddisfacente evitera' di fare ricorso alla protezione dai creditori. L'amministratore delegato della casa di Detroit, Fritz Henderson, ha detto che GM sta valutando le operazioni Paese per Paese, nel tentativo di stabilire dove poter presentare istanza fallimentare e dove invece non ce ne sara' bisogno. Fare ricorso a tale soluzione negli Stati Uniti non significa infatti necessariamente che la societa' seguira' la stessa procedura in altre regioni. Nel corso di una conference call, Henderson ha detto che l'azienda preferisce ancora evitare di fare ricorso all'amministrazione controllata, ma che si rende conto della difficolta' del compito che attende la societa'. General Motors ha ottenuto un prestito federale da 15,4 miliardi di dollari e ha tempo fino al primo giugno per presentare un piano di ristrutturazione completo che soddisfi la task force dell'auto scelta dall'amministrazione Obama.

Usa2

© riproduzione riservata