Martedì 31 Marzo 2009

Lavoro; Berlusconi: non lasceremo nessuno indietro

Roma, 31 mar. (Apcom) - "Un governo, uno stato moderno, che ha come filosofia l'economia sociale di mercato non può disinteresarsi dei lavoratori e per questo, come ho già detto, nessuno sarà lasciato indietro". Così il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, assicura l'impegno dell'esecutivo nei confronti di chi perderà il lavoro per colpa della crisi. "Porteremo il Paese fuori dalla crisi mantenendo il contatto tra il lavoratore e l'impresa perchè l'eventuale sospensione al lavoro sia solo temporanea", ha detto nella conferenza stampa conclusiva del social summit del G8 a Roma. Il premier ha poi ricordato che in campo sono stati già messi la Cig e i sussidi: misure che complessivamente valgono "40 miliardi di euro di fondi destinati a non lasciare nessuno da solo. Con la consapevolezza che da questa crisi si esce - ha concluso - se vi sarà uno Stato che sosterrà gli italiani".

Pda/Cci

© riproduzione riservata