Sabato 11 Aprile 2009

Pasqua; Confesercenti: Partono 7,5 mln famiglie ma spendono meno

Milano, 11 apr. (Apcom) - Sono 2 milioni in più rispetto all'anno scorso, con un aumento del 4%, gli italiani che vanno in vacanza per Pasqua con un'alta (54%) percentuale di chi ha deciso di spendere meno e una metà (47%) che ha accorciato la vacanza. E' quanto rivela un'indagine Swg-Confesercenti. Cala quindi la spesa media, che passa dai 500 euro del 2008 ai 460 di quest'anno. La crisi si sente comunque soprattutto su chi rinuncia, visto che uno su quattro non parte perché "costa troppo". L'indagine stima che siano 7,5 milioni le famiglie che hanno deciso di trascorrere le ferie pasquali fuori di casa, rispetto ai 7 milioni scarsi del 2008. Le famiglie intere risultano essere il 52%, seguite da un 29% che si muove in coppia ed un 22% con gli amici. La maggioranza (51%) sta via per non più di 2-3 giorni (51%). Preferiti alberghi e pensioni (24%), rispetto all'ospitalità di amici e parenti (21%) e alla casa di proprietà (16%) con tagli nel 52% dei casi per shopping e regali. La maggioranza (70%) si muoverà in auto, seguita a grande distanza da aereo (14%) ed treno (10). Nave, pullman e camper raccolgono solo un residuale 3% a testa. Destinazioni preferite, mare (29%), città d'arte (22%), montagna (19%) e campagna (16%), mentre non vengono prese molto in considerazione metropoli (5%) e mete esotiche (1%). Tra le mete estere, successo per la Spagna che raccoglie un 24% di consensi, distanziando Londra e la Gran Bretagna di 13 lunghezze. Red-Sib 111225 apr 09

MAZ

© riproduzione riservata