Martedì 28 Aprile 2009

Pd;Franceschini:Ora rimbocchiamoci maniche,poi verifiche interne

Lamezia Terme, 28 apr. (Apcom) - Per il Pd ora è il momento di rimboccarsi le maniche in vista delle elezioni, poi verrà il momento delle verifiche interne al partito. E' il messaggio che il segretario dei democratici, Dario Franceschini, lancia nella sua seconda tappa del treno che lo porterà in giro per l'Italia fino al voto del 6 e 7 giugno. Tappa che oggi lo vede in Calabria, dove dopo un incontro con i dirigenti del Pd a Lamezia Terme, a bordo di un treno regionale, sta percorrendo la tratta che lo porterà a Cosenza, dove nel pomeriggio è prevista una manifestazione. "Ho detto ai dirigenti e ai rappresentanti del partito che ora bisogna impegnarsi - spiega Franceschini alla stazione di Lamezia Terme - poi verranno i momenti delle verifiche interne, tutto ciò che è fisiologico in un partito che ha regole democratiche. Dateci dentro - è l'incitamento che rivolge ai sostenitori - perché se ci date dentro vinciamo" Adesso - insiste il leader del Pd - è il momento di rimboccarsi le maniche e di dare voce al Sud". Un Sud, accusa Franceschini, che è stato "tradito da Berlusconi": "Il Mezzogiorno ha dato più del 40 per cento dei voti al Pdl. La risposta è stata finanziare ogni cosa togliendo risorse al Mezzogiorno, finora hanno tolto 20 miliardi di euro di stanziamenti già previsti per il Sud. Questo è un tradimento che denunciamo con determinazione".

Arc/Ral

© riproduzione riservata